Loading...
News2020-04-30T16:09:06+00:00

MESSAGGIO DELLA MADONNA MIRACOLOSA DELLE ROSE A SAN DAMIANO il 15 AGOSTO 1968

FESTA DELLA MADONNA ASSUNTA IN CIELO

Figliuoli miei, sono qui in mezzo a voi gloriosa e trionfante per abbracciarvi tutti e per stringervi tutti al mio seno. Sono qua con tutti gli Angeli e i Santi del Cielo e vi copro con il mio manto e spargo grazie in abbondanza.

State sereni, figliuoli, sempre con Gesù nel cuore. Gesù è il Re dei re e vi fa felici su questa terra e in Cielo. E’ tanto bello vivere con Gesù  perché vi dà sempre la pace, l’amore e vi da la grazia e la rassegnazione di portare la Croce con Lui. Accanto a Lui  avrete sempre le gioie perché Lui da i palpiti di amore al vostro cuore. Gesù è misericordioso, Gesù è giudice e ama tutti, ma vuole che si faccia la sua volontà qui in terra per andarLo a godere lassù.

Figliuoli miei, oggi in Cielo fanno una grande festa per Me! Ci sono tanti canti e suoni, tanto amore, tanto affetto, tutti attorno a Me con la corona del Rosario.
Io sono la Regina e la Madre di tutti, del Cielo e della terra. Anche voi figli di quaggiù, riunitevi con preghiere e canti per ringraziare la vostra Mamma del Cielo del grande dono che vi da: di essere sempre in mezzo a voi a consolarvi, ad amarvi e portarvi  tanta gioia e pace. Pregate, pregate con gli Angeli e i Santi, tutti uniti in un cuor solo, con tanta gioia e amore per ringraziare la vostra Mamma del Cielo del gran dono che vi da giorno per giorno, notte per notte, sempre in mezzo a voi con grande giubilo e amore.

Questo è il luogo a Me prediletto! Vengo sempre a consolarvi e amarvi. Cantate, cantate figliuoli miei, questo è il giorno a Me dedicato di gioia, di trionfo e di amore con Gesù. Tutti uniti con Gesù e con la vostra Mamma del Cielo! Io sono Regina e sono Madre, sono dispensatrice di grazie, corredentrice di tutti i miei figli di quaggiù’, che tanto amo e tanto voglio essere amata! Venite! Venite figli miei, tra le mie braccia, pentiti e con tanto amore. Io vi do il bacio del perdono. Tutti salvi con Me lassù! Non più pianti, ma sempre gioia e sempre in compagnia della Mamma di lassù che tanto ama i figli di quaggiù.

(altro…)

Agosto 14th, 2020|Categories: messaggi, News|0 Comments

FESTA DEL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU’

FESTA DEL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU’
Messaggio di Gesù, il 1.7.1969

Io sono Gesù. Sono venuto in mezzo a voi con la mia Mamma addolorata. Io sono tutto flagellato ! Io sono tutto percosso! Io sono crocifisso per salvarvi! E voi, non Mi conoscete, voi non Mi comprendete, voi non Mi amate!
Quanti sacrilegi fate! Voi Mi calpestate dalla testa ai piedi! Il mio Corpo! Il mio Sangue! Pensateci! Pensateci, fratelli miei! Io vengo per purificarvi, per lavarvi nel mio Sangue, per infiammare il vostro cuore d’amore per Me.
Io sono tutto amore per voi, Io sono tutto dolcezza per voi, Io sono tutto misericordia per voi. Ma voi non Mi comprendete; voi non volete comprenderMi, poiché voi sapete già tutto questo! Vi ho dato tanta intelligenza, tanta scienza, per comprenderMi ed amarMi.
Io, per mezzo del mio Sangue, vi purificherò. Si, Io vi purificherò! Accetto ancora la morte sulla Croce, purché voi siate salvi!
Io sono tanto calpestato! La Mia Mamma Celeste è qui, che piange nel vedere i suoi figli che non L’ascoltano, che non vogliono più amarLa, che non vogliono più riconoscerLa, quale Madre e Regina dell’universo.
Ma, quanto a Me, Io perdono tutti: quelli che M’insultano, quelli che Mi calpestano, quelli che Mi deridono. Ma coloro che calpestano la mia e vostra Mamma, Io non li perdono, perché Lei, ha lasciato morire suo Figlio; Lei, è stata calunniata lungo la via del Calvario, a causa di suo Figlio.
E voi, non comprendete tutto ciò che ha fatto per voi la mia e vostra Mamma? Non comprendete che la mia e vostra Mamma può fare qualunque cosa? Io ho dato tanta potenza e tanta scienza e il Santo Spirito ha dato tanta sapienza, tanto amore alla mia e vostra Mamma per salvarvi! Per salvarvi, fratelli miei, voi, che siete nel fango, che siete sull’orlo del precipizio! Ma mia Madre vi vuole sostenere, vi vuole condurre al trionfo, alla salvezza, nel’amore e nella pace cristiana.
Io, sono tutto amore, ed è l’amore… l’amore che voglio donarvi! Il mio Cuore… Il mio Sangue… Lo voglio versare per amore per voi e voglio purificarvi. E voi, ritornate pentiti! Ritornate pentiti tra le braccia della vostra Mamma! Chiedete perdono, chiedete pietà, chiedete misericordia. Non aspettate che l’Eterno Padre faccia giustizia! Se voi non ascoltate, presto arriverà!
Vedere tanti giovani calpestarMi… Tanti miei apostoli prediletti perdersi nel mondo… Essi non amano più la loro Sposa, la Chiesa; essi amano il demonio, il mondo. Ecco la verità, apostoli miei: aprite gli occhi! Ritornate pentiti e Io vi purificherò, vi laverò nel mio Sangue; vi condurrò, passo dopo passo, sulla cima della montagna; aprirò i Cieli, ed entrerete tra le braccia del’Eterno Padre.
Ritornate! Ritornate pentiti, poiché l’ora è suonata! Gesù, vostro fratello, vi richiama alla penitenza, all’amore. Gesù è con voi, Gésù è sopra di voi. Io perdono tutto, purifico tutto, tutto santifico. Ritornate! Ritornate! Ritornate!
Alzate gli occhi al Cielo, dove la Regina degli Apostoli, la Madre della Chiesa vi chiama; stringetevi a Lei che è la Madre, la Dispensatrice delle grazie, l’Avvocata dei peccatori, e farà tutto! Vi do una forte benedizione, fratelli miei. AscoltateMi! AscoltateMi! AscoltateMi, poiché le ore diventano tristi.
Nel Nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen

Luglio 1st, 2020|Categories: messaggi, News|0 Comments

Messaggio sulla comunione in mano

MESSAGGIO SULLA COMMUNIONE IN MANO
del 9.11.1969 (estratto)

Mamma Rosa annuncia che la Mamma Celeste è arrivata al pero ed è tutta vestita di rosso con una luce tanto luminosa che risplende sopra tutto il mondo. Con Lei sono gli Angeli e i santi Martiri che hanno donato la loro vita a Gesù.

Io vengo in questo luogo, figlioli miei, per arricchirvi di grazie e di amore, di fede e di grande misericordia, perchè io sono la Madre di tutti. Vengo per richiamarvi notte e giorno in questo luogo, ma pochi mi ascoltano. Mi deridono, molti scherzano ed M’insultano! Ma quando vedrete l’ora triste, cosa sarà di voi? L’Eterno Padre vuol fare giustizia!

Sono  già cinque anni che vi chiamo per salvarvi!
Cinque anni che Io vi chiedo il vostro cuore per tenerlo nel mio Cuore, per infiammarlo d’amore per Gesù nella Santa Eucarestia, perché Gesù è il Forte, il sostegno di tutti i tribolati, di quelli che piangono, di quelli che gemono e degli agonizzanti che partono in tutte le ore del giorno.
Il Viatico è il conforto in questa terra e il conforto per il Cielo, ma pochi lo vogliono; lo calpestano, specialmente in questi tempi!

Ricevono Gesù nelle mani! Questo è doloroso per Me e per mio Figlio! Fanno tanto i Vescovi, il Santo Padre Paolo VI quando consacranno le mani dei suoi figli, per essere puri e santi, e per farli apostoli miei e di mio Figlio!
La Santa Eucarestia è calpestata! Miei figli prendono nelle mani il mio Figlio Gesù! Sacrilegi dopo sacrilegi! Quale condanna sarà la vostra quando vi presenterete al tribunale di Dio? Che castigo avrete? L’Eterno Padre è stanco!È stanco, l’Eterno Padre! Ve lo ripeto: è stanco! Pensateci! Fate un esame di coscienza! Chiedete perdono e non fatelo più! Fate la communione spirituale piuttosto che fare sacrilegi, piuttosto che offendere e calpestare in tutti i modi mio Figlio Gesù!

Gesù è prigioniero nel Tabernacolo; intorno a Lui ci sono gli Angeli e i Santi del Cielo che l’adorano. Chiama le anime dei miei figli per circondarlo di amore e donare loro il suo Amore, per purificare i loro cuori e santificarli quaggiù per il Cielo.

la madonna aggiunse alla fine del messaggio:Verro’ tre volte vestita di rosso come oggi’. Dopo queste tre volte, l’Eterno Padre farà giustizia se non chiedete perdono, se non vi pentite di tutti i questi peccati e sacrilegi. Gesù è tutto misericordia, l’Eterno Padre perdona tutto, se voi chiedete perdono. Io ve lo ripeto, e voi, fatelo!”

Giugno 25th, 2020|Categories: messaggi, News|0 Comments

La Piccola Miracolata

La Piccola Miracolata

DOMENICA, 2 AGOSTO 2009:
Mio fratello e i miei genitori, tornati dalle va­canze qualche giorno prima, erano venuti a pran­zo da noi, nel nostro appartamento, situato al 1° piano, al quale si accede per mezzo di una scala esterna. Nel pomeriggio, mio marito, mio fratel­lo e mio padre erano usciti per andare a vedere la nostra casa in costruzione. Mia madre ed io eravamo rimaste a casa con i bambini: Faustine, di cinque anni, Marie, di quattro anni e Louis-Ma­rie, di due anni. Faustine giocava fuori, Marie e Louis-Marie guardavano un cartone animato, mentre io stavo terminando di lavare i piatti.
Ad un tratto mia madre decide di uscire, per sorvegliare Faustine: non appena apre la porta, vede improvvisamente la piccola, che si trovava sul pianerottolo, precipitare nel vuoto. Spaven­tata, mia madre mi chiama “Delphine! Fa’ presto! Faustine è caduta! “.

Pensando che si trattasse di un piccolo capitombolo – niente di grave, dun­que – , mi dirigo in fretta verso l’uscita e vedo con orrore la mia bambina che giace a terra, inerte. Mentre dico a me stessa che non è possibile che tutto questo stia accadendo e che ora Faustine si alzerà, esclamo: “Su, andiamo, Faustine, alzati! Non è nulla! ” Niente, nessuna reazione … Mi pre­cipito a chiamare aiuto e ad avvertire mio marito – sono le h.18.00 – e ritorno da Faustine.
Pochi minuti dopo, la piccola apre gli occhi, comincia a lamentarsi ed a piangere. Cercando di mantene­re la calma, le chiedo di non muoversi. Ma lei si tira un pò su per rannicchiarsi tra le mie braccia e per farsi coccolare. Controllo rapidamente per vedere se la piccola sia ferita o meno … : vedo più edemi sulla testa.

(altro…)

Lei ha visto la Madonna delle Rose

 

Ed eccomi rientrata a casa, a C., ed ogni mio pensiero ritorna al pellegrinaggio a San Damiano del 18 dicembre 1978, che non posso dimenticare.

La neve mi punzecchiava il viso ed i miei piedi erano ghiacciati.
Bisognava camminare pian piano ed a tratti attaccarsi gli uni agli altri per non cadere. Mi ricordo ancora le parole della signora Ph. che mi diceva:

«Cammini normalmente, signora E., non c’è nulla da temere. La Vergine è qui, viva e vera».
In quel giorno, Mamma Rosa ci aveva chiesto, attraverso il signor F. di partire prima, visto il brutto tempo, ma di fare in ogni caso un’ultima preghiera alla Madonna delle Rose.
Fu in quel momento che la signora del nostro gruppo che faceva le preghiere si mise di colpo a piangere, con l’aria completamente sconvolta. Più tardi l’ho raggiunta e le ho detto: «Perché era così sconvolta poco fa mentre recitava le preghiere?» E la signora mi rispose: «Se avesse visto la Santa Vergine come l’ho vista io…!»
Io che rendo questa testimonianza, non posso impedirmi di pensare a quegli ultimi istanti in cui Mamma Rosa cí aveva mandati a pregare con l’intenzione di incontrare la Vergine per metterci sotto la sua protezione prima della nostra partenza.
P. E. (Francia)
Leggi atre testimonianze…

Se il Papa ha detto che si può andare a San Damiano, ci andrò

 

Ero a Parigi quando ho sentito parlare per la prima volta di San Damiano ed il mio cuore ne fu confuso.
G.S., la ragazza che me ne aveva parlato, mi ha detto; «Quando abbiamo voglia di andare a San Damiano, la Santa Vergine fa di tutto affinché possiamo realizzare questo desiderio», La signora mi inviò poi una lettera con tutte le indicazioni su come giungere a San Damiano.
Mi diede un assegno al fine di potermi pagare il biglietto di andata e ritorno, Mia cugina, presso la quale abitavo a quell’epoca mi aveva proposto un weekend per andarci, Allora mi sono affrettata per acquistare il biglietto, ma il treno era al completo: non c’era più posto! Improvvisamente mi son detta: «Se la Santa Vergine fa tutto, con o senza biglietto, partirò,» Arrivo alla stazione due ore prima, ed anche il responsabile del treno mi dice che é completo, che é impossibile salirci! In quel momento mi dico: «Fino a quando il treno é qui, resto dove sono». (altro…)

Translate »
it_IT
fr_FR it_IT